Quelle cosce toniche… com’è nata l’attrazione

 

coscia muscolosa uomo (cosce toniche)

Anche un po’ meno di così, sarebbe buon un inizio

Nota: un primo racconto di emozioni vissute sul genere – sempre positivo – di Sesso Tra Sfigati (cui seguiranno altri). Qui si parla di come sia importante un particolare per la conoscenza intima di una persona. A volte è sufficiente a farti impazzire, senza alcun ricorso a video porno o ad altri mezzi artificiali.

(Di Marta S.) Come ci si fa intrigare da un paio di cosce toniche? A me è successo e mi ricordo di quando abbiamo dormito assieme. Era il primo dei nostri incontri: l’ho pregato di rimanere in mutande. Mi sono quasi inventata che il pigiama non è una cosa elegante (ah, ah!).

Veramente adesso, che era un po’ mio, volevo avere a portata di mano le sue cosce toniche e muscolose, accarezzarle tutte le volte che ne avessi voglia. Entrare a mano aperta nell’interno e andare su e giù, dal ginocchio fino all’inguine.

__________

A volte basta un particolare ed è già tanta roba…

__________

Se poi si fosse eccitato, beh ero lì a disposizione.

Le ho apprezzate subitissimo le sue cosce toniche, anche se poi il resto sembrava sbagliato. Come se avesse fatto nella vita solo movimenti per il quadricipite e il resto fosse debole. Però era interessante così, ed era molto. A volte basta un particolare ed è già tanta roba…

__________

sostenevano i colpi di reni più estenuanti

__________

In automatico, guardandole, mi erano partite varie fantasie. Per fortuna era estate, stagione di calzoncini corti che mettevano in mostra la sua attrattiva principale. L’estate non mentiva, era sincera nel farmi vedere ciò che mi piaceva vedere.

Poi me l’ero immaginato mentre mi prendeva da dietro, in piedi. Mi sembrava che le sue cosce toniche fossero l’ideale, per sostenere il ritmo del sesso, per mantenere l’equilibrio, per favorire i colpi e parare i contraccolpi, nel caso fossi vicina all’orgasmo e iniziassi ad agitarmi come una pazza.

Sdraiati a cucchiaio con lui che aderiva alla mia schiena (come poi ho provato quasi subito) quelle cosce sostenevano i colpi di reni più estenuanti e difficili da reggere sia per me che per lui. Mettevano più qualità e intensità a ciò che avremmo fatto comunque.

Oramai era mio e io ero sua. Ci sarebbero stati tanti altri incontri molto caldi. Anche se a volte, tipo se lo guardo uscire dalla doccia, mi sembra sia la prima volta che vedo quelle cosce così toniche.  

STS

Condividi questo articoli coi bottoni social:

Lasca un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.