La Camera di Valentina: semiotica della bocca aperta

Millie Bobby Brown stella 13enne di Stranger Things

Millie Bobby Brown stella 13enne della serie Netflix “Stranger Things”, qui in una delle pose eccessivamente sensuali che hanno creato scalpore

La blogger e scrittrice Gea Di Bella inizia la sua collaborazione con Sesso Tra Sfigati portando qui la sua rubrica  La Camera di Valentina che tratterà di arte ed erotismo. Per iniziare ci parla del  significato sessuale della bocca semiaperta, nella storia dell’arte e fino ai nostri giorni con lo scandalo delle foto hot di Millie Bobby Brown, la 13enne protagonista della serie Netflix “Strage Things”.

Semiotica: “è la disciplina che studia i segni e il modo in cui questi abbiano un senso” 

[…]‹‹Bagnati le labbra, Griet››
Mi bagnai le labbra.
‹‹Tieni la bocca un po’ aperta››.
Rimasi talmente stupita da questo ordine che ,la bocca mi si aprì senza che lo volessi. Mi
rimangiai le lacrime. Le donne virtuose non si fanno vedere con la bocca aperta, nei
quadri.
Fu come se lui fosse stato nel vicolo insieme a Pieter e a me.
Mi avete rovinato, pensai. Mi bagnai di nuovo le labbra.
‹‹Bene così››, disse.[…]
La Ragazza Con L’Orecchino di Perla, Tracy Chevalier (romanzo)

La Bocca Aperta: sfrontatezza e sensualità.

Il rimando al simbolo semiotico della bocca aperta nel romanzo La Ragazza Con L’Orecchino di Perla, avente come protagonista la ragazza ritratta da Jan Vermeer, ha fondamenta storiche esatte: la bocca socchiusa apparteneva a donne di facili costumi o alle prostitute.

Esiste una vastissima simbologia dell’eros che, nell’antichità come oggi, ha l’utilizzo di vendere un’immagine sessuale, in quanto approccio accattivante.

Lo stesso Vermeer fece scandalo per la figura de “la ragazza con turbante” (che diviene conturbante, allo stesso tempo): il chiarore e la purezza, dettati dalla luce della pelle e degli occhi, la sfrontatezza e la sicurezza dello sguardo e della bocca aperta, quel tocco di lusso della perla in netta contrapposizione con i vestiti da domestica, ancora oggi lascia dubbi riguardo chi rappresentasse questa ragazza e che ruolo avesse nella vita del pittore.

Il sesso è sempre stato rappresentato tramite simboli, più che attraverso un’immagine esplicita e  provocatoria. Sicuramente in tutta l’era dell’arte moderna, se andassimo a guardare con i raggi X, tra allegorie e simbologie esisterebbe un’intera enciclopedia del sesso.

La cosa stupefacente, però, è che chiunque – pur non avendo studiato nulla di storia dell’arte – potrebbe intuire la sensualità (e sessualità) della bocca aperta guardando un quadro seicentesco o ancora più tardo, indietro nel tempo.

Perché? Perché in realtà la valenza semiotica della bocca socchiusa, aperta o spalancata non è cambiata di  una virgola, dalla notte dei tempi.

La modella di "Intimissimi" Irina Shayk e "Giuditta" dipinta da Gustav Klimt

La modella di “Intimissimi” Irina Shayk e “Giuditta” dipinta da Gustav Klimt

La Vendita dell’Indugio: il corpo come strategia di marketing

Ci siamo dentro da sempre, scusate la rivelazione. Non è con la pubblicità di oggi che il corpo della donna viene strumentalizzato per secondi fini. Continua a leggere

Lettera aperta sui miei difetti con tanto amore

 

amore difetti

Amore mio questa lettera ti parla con sincerità dei miei difetti

Amore mio

Ti prego di dirmi una cosa: ci sono dei miei difetti che non sopporti? … Ci sono! Lo immaginavo, nessuno è perfetto.

Adesso che si fa? Abbiamo davanti due possibilità per risolvere questo problema:
La prima è che io faccia uno sforzo per correggere tutti quelli che consideri difetti e che ti infastidiscono così tanto.

In questo caso tu avrai un ruolo passivo.

La tua capacità di affrontare le cose spiacevoli diminuiranno. Tutte le volte che ti troverai di fronte a qualcosa che ti irrita, ti aspetterai che qualcun altro la risolva, così come ho fatto io.

Ma la vita non si risolve mai da sola. Non tutti hanno la mia sensibilità.  Ti troverai così in uno stato di fortissimo disagio per ogni cosa, situazione, persona che ti dia fastidio. Diminuiranno le abilità e l’attitudine a risolvere il problema.

Alla fine starai male senza possibilità di alleviare il tuo dolore.

Perderai a mano a mano le tue capacità di affrontare i momenti difficili della vita. La tua autostima si abbasserà e ti chiuderai in te stessa, affogando tra sensi di colpa e malessere sociale, mentale e psicofisico.

Scenderai una spirale discendente nella quale avrai paura di tutto senza avere le armi per reagire.

È questo che vuoi amore?

__________

Avrai una vita lunga perché libera dallo stress, una vita serena e felice.

__________

Continua a leggere

Estetica del piede: cose che non devono succedere!

Non usiamo il dettaglio del piede in maniera discriminatoria

CASO “PIEDE” NUMERO 1: l’amica racconta di aver iniziato una storia con un ragazzo. La prima volta che gli ha visto i piedi, trovandoli brutti, l’ha lasciato con una scusa (probabilmente lui è ancora lì a chiedersi il perché).

CASO “PIEDE” NUMERO 2: il giornalista e blogger stronzo e tuttologo, stronca il piede di una bellissima donna sostenendo che si “spancia” sulle infradito.

Insomma, un piede considerato brutto, rovinerebbe l’intera persona, provocherebbe addirittura un rifiuto sessuale. Siamo alla follia. Sesso Tra Sfigati disapprova tutto ciò sostenendo il principio che:

Un dettaglio non deve mai rovinare l’insieme, ma l’insieme può valorizzarsi da un dettaglio.

Dai feticisti e anche dagli esteti ci si aspetta soprattutto una cosa: che si eccitino su quello che per loro è un bel piede.

In seconda battuta, in quanto amanti del piede, dovrebbero trovare del buono in ogni piede. Così come gli amanti della Lombardia vi trovano sempre qualcosa di bello, magari a Varese, Sondrio, Mantova. Continua a leggere

La Spaccata

La scrittrice bolognese Paola Rambaldi* continua a raccontarci le storie poco convenzionali di desiderio capitate davvero nella vita della gente comune. Dopo La Culona e Le caviglie grosse di Ornella Muti, è la volta de La Spaccata (con un “salto” davvero inusuale). Buona lettura!

————————————–

La 24enne Livia era istruttrice acrobatica e si esibiva per teatri.
Serviva una che entrasse con un paio di salti mortali in un musical? Chiamavano lei!
Serviva una che volasse appesa a testa in giù sul palco dell’ultima commedia in città? Eccola!

Serviva una da chiudere in una valigia per un film? E Livia c’era!

Poi teneva corsi di salto acrobatico per palestre, il  tutto per mantenersi agli studi universitari e per non gravare troppo sui suoi che già pagavano un affitto salato per un misero posto letto a Bologna.

In giro c’è più gente interessata a imparare i salti mortali di quanto immaginiate.
Nella vita possono sempre servire. Prima o poi piazzate lì un’acrobazia alla vostra bella e farete sempre la vostra porca figura.

 Ai corsi ce n’erano sempre almeno cinque desiderosi di imparare il salto mortale da fermi, per lo più ballerini di breakdance, poi c’era lui che voleva fare l’attore.
Non arrivava ai 30 ma era già calvo, anche se si ostinava a non tagliare l’aureola rossiccia folta e riccia ai lati delle orecchie che teneva sciolta sulle spalle. Sarebbe bastato rasare via tutto per acquistare un minimo di decenza, ma a lui i capelli dovevano piacere così. 

Come non bastasse aveva anche un naso alla Pippo Franco, con bocca larga e occhi languidi all’ingiù alla Fabrizio Staffelli. Insomma non era proprio quel che si dice un adone, eppure Livia l’aveva visto spesso per locali in compagnia di belle ragazze che se lo sbaciucchiavano tutto.

Chissà, magari fisicamente presentava sorprese che non ti aspetti e svestito, sotto quegli stracci sformati, forse non era nemmeno niente male, ma quella pelata e quel naso per Livia erano  un bel deterrente.

__________

non mise biancheria intima, che per quel che aveva in mente sarebbe stata solo d’intralcio

__________

Continua a leggere

Incontri tra gente che non si piace

incontri tra due persone

gli incontri a volte seguono regole non proprio convenzionali…

Questa testimonianza riguarda una storia di sesso tra persone che “non si piacciono”. L’attrazione non sempre si presenta alla porta, ma passa senza ritegno dalle “entrate di servizio”… Sono incontri che secondo Sesso Tra Sfigati dimostrano come la sessualità sia spesso separata dal fatto estetico (come si racconta per esempio qui). Buona lettura:

Attenzione: questo articolo contiene alcune descrizioni di sesso esplicito ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica.

Ogni tanto mi capita di dare un’occhiata alle categorie porno e mi viene da ridere: ne abbiamo fatte parecchie, di quelle che si svolgono in due. Solo che noi, nei nostri incontri, le abbiamo fatte meglio, senza fingere, senza squallore. Per esempio il cumshot non è quella roba un po’ ridicola un po’ umiliante che si fa di trequarti in favore di camera. Per noi è un’esplosione reciproca e poi… beh, non si spreca mai neanche una goccia.

A me vanno altri tipi di uomo, a lui altri tipi di donna (ne ha sposata una, gli è andata male e su questo, perdonatemi, godo).

__________

D’altronde uno che te lo infila e che ti travolge in tutti i buchi ti deve piacere per forza…

__________

Mi è stato chiesto come faccia a funzionare. Mica facile… Il vantaggio della nostra storia è che “non ci piacciamo”. O meglio: non ci sono tutte quelle cose per cui la gente “deve piacersi”. In questo siamo liberi e ci lasciamo andare. Non usiamo il galateo (sai che palle), arriviamo già spettinati. Se le lenzuola sono già macchiate è meglio e chiunque dica “che schifo” vuol dire che non ha capito niente. Continua a leggere

Categorie Porno Certificate: il KISS POV

kiss pov

Esempio di Kiss Pov (da Porn Hub)

Sarebbe utile che le categorie porno avessero un bollino di garanzia? Un marchio di qualità? Forse sì. Sesso Tra Sfigati favorisce una sessualità naturale e a portata di tutti (leggi qui l’idea di base) quindi considera negativamente il messaggio veicolato da gran parte della pornografia: troppo distante dalla realtà sia come situazioni, che come corpi e prestazioni (leggi qui un post satirico sul porno).

Così è venuta l’idea di recensire e suggerire categorie porno che non siano rovinate dall’eccesso di finzione e di irrealtà. La prima categoria (assai di nicchia) è il KISS POV. Di cosa si tratta? Semplicemente del primo piano di labbra che mimano baci in favore di telecamera. A volte sussurrando frasi oscene o dolci (tipo: “voglio mangiarti”, “ti bacio dappertutto”).

L’effetto è eccitante da matti per la sensazione diretta di qualcuno che si sta dedicando completamente a noi che guardiamo.

Sul noto portale Porn Hub il KISS POV è marginale. Il primo video che esce dalla ricerca (dal titolo omonimo) conta 28,135 visite. Eppure si tratta di un 3 minuti e 25 secondi arrapanti da bestia. Se digitiamo per esempio MILF c’è in primo piano un video con 13 milioni di visite, dal titolo: “Matrigna MILF scopa con figliastro” già questo ti dice come si voglia andare verso fantasie dal sapore incestuoso. Continua a leggere

Narcisismo, sesso e orgasmi, trovata la relazione!

orgasmi narcisismo sesso

evidente dal grafico come il narcisismo porti a una deflazione di orgasmi

In questo interessante grafico* elaborato da Sesso Tra Sfigati, si risponde a una semplice domanda: fare sesso con narcisisti (quindi con persone molto concentrate su se stesse) incide o meno sul numero degli orgasmi?

Nel grafico potete vedere quattro linee: 1) azzurro: la percentuale di sesso in cui sia stato presente almeno un narcisista 2) rosso: la percentuale di sesso fatto in cui tutti i partecipanti avevano un ego normale* 3) verde: numero totale di orgasmi, sia maschili che femminili, espresso in milioni 4) giallo: numero totale di orgasmi simulati, sia maschili che femminili, espresso in decine di migliaia.

 NOTA: Sottocategorie come “narcisisti maligni” o “altruisti lesionisti” non fanno parte del computo. Gli orgasmi simulati maschili pur essendo meno frequenti seguono un andamento simile a quello degli orgasmi simulati femminili.

Il periodo preso in considerazione è quello che va dal 2010 al 2017. Si può chiaramente vedere come l’aumento del sesso con presenza di narcisisti provochi: un aumento degli orgasmi simulati e un calo degli orgasmi totali.

Il boom dei rapporti coi narcisisti del 2014 (anno in cui le politiche monetarie europee iniziano a vacillare) equivale a un picco verso il basso di orgasmi veri e a un record di quelli simulati. Al contrario, le vette del sesso non narcisista (2012 col 90% e 2016 col 91%) invertono automaticamente la tendenza. Continua a leggere

Esageratamente sexy (racconto)

pancia sexy

Le fantasie sexy possono andare laddove non si pensava minimamente

Questo racconto di Tracy Whitney  parla di fantasie dimenticate da tempo, pronte a esplodere nel presente verso chi non si immaginerebbe nemmeno un po’ sexy. Tutto ciò è perfettamente in linea con la filosofia di Sesso Tra Sfigati. Tracy Whitney a dispetto del nome anglosassone potrebbe abitare da qualche parte della nostra Pianura Padana… Buona lettura!

——————

Vanessa non aveva più di diciassette anni quando vide quell’immagine che ebbe a rivoluzionare le sue preferenze sessuali.

E non si trattava di un’immagine sexy, nemmeno un po’. Era una tavola di un giornalino a fumetti, una cosa che pareva non aver nulla di eccitante. Anzi.
La scena ritraeva un divanetto di un night club. Una ragazza in abiti succinti sedeva sulle ginocchia di un uomo dalla pancia prominente. L’uomo stringeva con una mano la vita della ragazza, con l’altra mano reggeva un sigaro, oppure un bicchiere. Il viso dell’uomo era gonfio.

Quella notte, Vanessa non dormì. Pensava al contrasto tra la figura esile della ragazza, e quella corpulenta dell’uomo. Pensava alla mano di lui, quella mano enorme che, Vanessa immaginava, sarebbe passata rapidamente su una coscia della donna, per poi risalire sotto la gonna cortissima, insinuarsi sotto lo slip, toccando ed esplorando. Il contrasto tra il corpo trasbordante di lui e la snellezza di lei eccitò Vanessa al punto di indurla a pensare alla coppia e a quel che avrebbero fatto per svariati giorni e notti a seguire.

Poi, pian piano, Vanessa smise di pensare a quell’immagine, fino a dimenticarsene del tutto.

Fino al giorno in cui lo incontrò. Non lo riconobbe, era Giacomo, un collega dell’ufficio. Un commerciale, con la sua brava valigetta di cuoio, la camicia e la giacca. Ogni tanto, invece della camicia, portava un pullover che si tendeva sul suo ventre gonfio. Vanessa si riferiva a lui chiamandolo “Il ciccione”, e lo guardava mescolando la simpatia a un leggero disgusto.

_________

L’orgasmo era il mare in tempesta, era il terremoto, era qualcosa che la faceva tremare…

_________ Continua a leggere

Luoghi ad alta energia sessuale: Monte Polo – Urbino

Monte Polo Urbino da Google Maps

Monte Polo Urbino (immagine da Google Maps)

Sesso Tra Sfigati  segnala luoghi in cui, a distanza, si percepisca un ambiente favorevole a una maggiore eccitazione o energia sessuale*. Ciò significa che in quel luogo, per un certo periodo, si farebbe meglio l’amore o lo si farebbe quando altrove non riuscirebbe. Oppure durerebbe di più. Un normalissimo rapporto potrebbe trasformarsi in un porno selvaggio.

Lo squirting sgorgherebbe a fiumi mentre altrove sarebbe stato un timido zampillo ed eiaculazioni altrimenti deboli viaggerebbero a metri di distanza.

Queste sorgenti di energia sessuale positiva erotica non sarebbero né stabili né facili da individuare. Si aprirebbero e si chiuderebbero sulla superfice terrestre, a volte a distanza di settimane, a volte di mesi. Ma in certe zone sarebbero ricorrenti.

Un luogo molto attivo in questo periodo sembrerebbe la località di Monte Polo, suggestiva frazione del comune di Urbino (PU) nella quale pare localizzato il centro dell’emissione sorgiva maialesca (ovviamente non c’è alcuna prova concreta misurabile).

Ca' Monte Polo nei pressi di di Urbino

Ca’ Monte Polo a Monte Polo – Urbino (link all’immagine)

Sesso Tra Sfigati ha percepito proprio lì una forte concentrazione di energia sessuale erotizzante diffusa nell’ambiente. Continua a leggere