Innocenti dopo 30 anni di condanna!

Ennesimo caso di malagiustizia!

Erano state condannate in modo sommario e bollate con un marchio infamante di fronte all’opinione pubblica, senza uno straccio di prova, grazie a indizi che si sono rivelati falsi. Adesso l’accusa di essere antisesso è crollata, ma il marchio d’infamia rimane. Chi pagherà per aver creato tutto ciò?

Stiamo parlando delle ballerine, le scarpe senza tacco o con un tacco bassissimo.

Per decenni sono state accusate di essere “antisesso”, di far perdere l’erezione ai maschi.  Ma grazie alla tenacia di un pool di attivisti per i diritti sessuali, ispirati da Sesso Tra Sfigati, la verità finalmente è venuta a galla.

Nessuna scopata può saltare perché lei ha le ballerine. Questo è il dato di fatto.

ballerine scarpe, non sono antisesso

dobbiamo avere paura di queste? di un paio di ballerine?!?

Dopo una lunga controversia la Corte d’APPello di Torino ha ratificato la sentenza. L’onore delle ballerine è salvo. Durante il dibattimento sono stati portati diversi testimoni a favore. Tra questi Mario K. Beneventani studente in architettura italo irlandese:

“La mia ragazza quando porta le ballerine arriva a sera meno stanca, con meno mal di schiena, allora me la incantono e me la faccio ‘a manetta’ in tutte le posizioni, alla faccia dell’antisesso”.

In un seguente affidavit il Beneventani, per non sembrare uno che criminalizza i tacchi, ha aggiunto: “Me la faccio anche coi tacchi. Quello  che mi preme, dopotutto, è la vagina.”

Loredana Farcentiis, fiscalista e testimone chiave, ha dichiarato:

“Per anni ho associato le ballerine all’esser single e rifiutata dai maschi e depressa. Poi di colpo via! Le ho messe anche al concerto di Vasco Rossi e di Ligabue e persino a L’Altro Mondo Studios di Rimini e al Coccoricò di Riccione. Rock and Roll!!!”. Oh yeah, verrebbe da commentare.

NB: resa nota la sentenza, una piccola folla di hater delle ballerine ha inscenato una manifestazione spontanea davanti alla Corte d’APPello di Torino, gettando ballerine a basso prezzo sulla gradinata d’ingresso. Il questore, in una nota, ha rassicurato non ci siano stati danni a persone o cose.

Sesso Tra Sfigati esprime soddisfazione per la vicenda, ma ricorda che la discriminazione verso le ballerine è ancora lungi dall’essere debellata. Comunque, in una società civile, nulla è antisesso tranne la cintura di castità, indumento (tra l’altro) oramai in disuso.

STS

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Segui la pagina Facebook di Sesso Tra Sfigati.

Il profilo Instagram SessoTraSfigati Vs Estetica propone un modello di bellezza alternativo.

Leggi come contribuire a Sesso Tra Sfigati.

Commenta questo articolo, condividi tramite i bottoni social, leggi gli articoli correlati:  

Lasca un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.