Le ballerine (scarpe) e la discriminazione di genere

Trans, Drag Queen e Travestiti: un popolo senza ballerine (scarpe)?

drag queen stupore

La ballerina no, non l’avevo considerata

Premessa: esiste una discriminazione sessuale attorno a quella che possiamo chiamare No Footer Zone (NFZ).

Di cosa si tratta? la NFZ è fatta di cose che possono diventare antisesso, quindi rovinare l’eccitazione sessuale. Sarebbero:

1. Piedi (se non della forma giusta) 
2. Caviglie (appena siano anche appena grosse)
3. Gambaletti (o calzini)
4. Ballerine (scarpe) senza tacco o con tacco bassissimo.

Le ballerine sembrano addirittura l’elemento più maledetto di tutti.

Come ha dimostrato Sesso Tra Sfigati, la No Footer Zone è sbagliata, poiché va contro la regola che: un dettaglio non deve mai rovinare l’insieme, ma l’insieme può valorizzarsi da un dettaglio.

Drag Queen e ballerine: rapporto impossibile?

Esamineremo poi anche Transessuali e Travestiti, adesso concentriamoci sulle Drag Queen che fanno spettacolo rappresentando la femminilità. Mentre le ballerine, appunto, sarebbero una mortificazione per la femminilità.

La conseguenza logica vorrebbe che non ci siano Drag Queen che si esibiscono con le ballerine.

Un momento! Eppure le ballerine (quando vengono intese come indumento antisesso) sono frutto di un pensiero discriminatorio. Fanno parte del cosiddetto “quadrilatero della morte sessuale” che comprende anche piede, caviglia, gambaletti, quella che abbiamo definito come No Footer Zone.  Continua a leggere

Come fregarsene del gambaletto e vivere più felici

Calzettoni colorati

Nulla mi impedirà di trovarti attraente e di vivere assieme più felici, nessun tipo di calza…

Noi che del gambaletto ce ne freghiamo e comunque ti spogliamo… Questa potrebbe essere la dichiarazione di quelli a cui importa poco del cosiddetto “gambaletto antisesso” e che hanno trovato il modo di conviverci e di vivere più felici. 

Questo semplice indumento provocherebbe un calo enorme del desiderio, farebbe parte del triangolo della morte sessuale assieme a piede/caviglia e alle ballerine. Ovviamente Sesso Tra Sfigati disapprova tutto ciò. Alla fine di questo articolo ci saranno degli esercizi che possono aiutare a risolvere il problema e quindi a vivere più felici.

La “gambaletto fobia” colpisce con violenza soprattutto le donne. Ma anche gli uomini non ne sono immuni. Il terrore di farsi vedere in calzini magari corti è simile a quello di ruttare durante un pranzo di gala rovinando tutti i contatti sociali e le opportunità di lavoro. Così c’è la paura che la donna “si asciughi” di colpo. La mentalità giusta è un’altra. La potremmo sintetizzare nel principio:

Se mi piaci, mi piaci comunque, anche se indossi uno scafandro per le immersioni. Sotto c’è la tua pelle, ci sono le tue parti intime, e che cavolo! Una chiesa è bella anche se da un lato è coperta dalle impalcature per un restauro. Puoi entraci dentro comunque. I tesori d’arte all’interno ci sono tutti.

Qualsiasi cosa coprente può essere tolta. Nel caso del gambaletto la facilità nel toglierlo è estrema. Ciò è valido anche per ogni calzino. Continua a leggere

il Romeo’s Shaming che cos’è?

Seno meme

Molestie reali o materiale per il Romeo’s Shaming?

Il Romeo’s Shaming (che potremmo tradurre con “Svergognare Romeo”) è quella pratica di mettere alla berlina i messaggi di corteggiamento ricevuti in privato, pubblicando lo screenshot sui social network, magari col nome oscurato.

In quali casi si può parlare di “Romeo’s Shaming”? Allora… occorre precisare bene e distinguere due categorie:

  1. Molestatori, maschilisti, aggressivi, violenti.
  2. Morti di figa.

Nel primo caso c’è tutta la condanna possibile, nel secondo caso si tratta di persone svantaggiate, perdenti (losers),  che spesso sono piene di desiderio, ma con un modo di fare goffo verso il corteggiamento. Sono i proletari della sessualità,

Questo, ricostruito artificialmente, è un esempio di cosa sia il Romeo’s Shaming

Condannare il Romeo’s Shaming significa giustificare le molestie sessuali? Niente affatto. E’ fondamentale distinguere i violenti dai perdenti, proprio per rendere efficace la lotta alle molestie sessuali e al maschilismo. Continua a leggere

Le “ballerine” perché devono essere “anti sesso”?

ballerine scarpe dettaglio sesso

dobbiamo avere paura di queste per il sesso? di un paio di ballerine?!?

Sfatiamo un luogo comune sul sesso!

MISTERO: uno dei grandi misteri della società occidentale è l’esistenza di parti del corpo o di indumenti che diventano anti sesso. Tra i più famigerati: i piedi, le caviglie, i gambaletti, i calzini… A questi si aggiungono le ballerine, cioè le scarpe senza tacco o con tacco bassissimo.

Il perché è quasi incomprensibile. Visto che l’antisesso si concentra tutto sulla zona delle estremità inferiori, molto lontano da pene, vagina, sedere, capezzoli, la cosiddetta zona calda (hot zone).

Ciò sembra ricadere nel Paradosso di Quarto Oggiaro (schifare tutta Milano perché ci sono periferie non belle). Invece, se vai a vedere, magari scopri un Duomo o una Galleria Vittorio Emanuele, che erano rimaste un po’ nascoste alla vista. 

COSA C’È DIETRO?

Difficile dirlo. Forse la ballerina penalizza il piede fasciandolo. Poi non farebbe risaltare la caviglia. Mortificherebbe o nasconderebbe quindi, questi aspetti importanti della femminilità. 

POI PERÒ SUCCEDE UNA COSA: non appena una donna mostra il piede e la caviglia partono subito le critiche: il piede non ha la curva giusta, la caviglia non è abbastanza fine, eccetera. Una follia. Continua a leggere

Estetica della caviglia. Cose che non devono succedere:

piede caviglia sulla sabbia

Va bene la caviglia, però siamo un po’ lontani dalle parti più “operative”.

PS: a fine articolo c’è una sezione dedicata agli esercizi pratici sul tema “caviglia & sessualità”.

CASO NUMERO 1: l’amico, parlando di una conoscenza comune, la definisce “inchiavabile” poiché ha le caviglie grosse.

CASO NUMERO 2: l’ammanicato di sinistra (ovviamente stronzo) descrive alla radio la bellezza della caviglia e di come una brutta caviglia rovini tutto l’interesse verso una donna.

CASO NUMERO 3: l’ammanicato di destra (diversamente stronzo) descrive come dev’essere la caviglia perfetta e di come si debba armonizzare col piede perfetto, altrimenti “non tira”.

Siamo alla follia. Sesso Tra Sfigati disapprova tutto questo e sostiene il principio che:

Un dettaglio non deve mai rovinare l’insieme, ma l’insieme può valorizzarsi da un dettaglio.

Non è che una caviglia bella non sia bella. Sicuramente slancia la figura, rilancia il piede e le gambe, può essere sintomo di attrattività, bellezza e classe.
Ma tutto ciò cosa c’entra con una sana eccitazione? Poco in realtà, almeno in apparenza.

Come sostiene Sesso Tra Sfigati, si tratterebbe di un feticismo sbagliato, cioè: il dettaglio che rovina l’insieme. Continua a leggere

Benvenuti in Sesso Tra Sfigati!

mano aperta uomo

Una sessualità normale e più a portata di mano (senza doppi sensi)

Benvenuti in Sesso Tra Sfigati! Un progetto che parla di una sessualità normale, per chiunque, a portata di qualsiasi mano.

Siete pieni di insicurezze? Solo pensando a voi stessi vi trovate decine di difetti?
Prendete un bel respiro… Fatto? Benvenuti, siete nel posto giusto.

 Però c’è posto anche per voi altri, per voi che:

  • Un dettaglio vi manda a monte l’eccitazione.
  • Usereste Photoshop sul 99% delle foto (perché c’è sempre un naso da correggere, un gluteo da assottigliare).
  • Vi mettete di lato perché il vostro lato sinistro non vi piace.
  • Evitate certe posizioni perché si formano dei rotolini.

 Anche voi siete nel posto giusto. Infatti, Sesso Tra Sfigati (STS) è basato sul seguente principio di positive body:

Un dettaglio non deve mai rovinare l’insieme, ma l’insieme può valorizzarsi da un bel dettaglio.

(In parole più grezze: anche solo un bel sedere risolve molte cose).

Eccitazione vuole dire Accettazione. Per fortuna ce ne sono tantissimi di motivi…

uomo donna abbracciati di schiena

aumentiamo le possibilità, semplicemente…

Andremo anche alla scoperta dei cosiddetti “inattraenti” per vedere quanto possano diventare attraenti. Lo scopo è di aumentare (per tutti) le occasioni di autostima. Sapendo bene che:

L’estetica può essere una nemica micidiale del sesso.

(Il fotoritocco ci ha fottuti e adesso fottiamo di meno).

STS è un progetto che comprenderà web, social network, editoria e vita reale. Ci saranno racconti, storie vere, storie hot, satira, contributi esterni, immagini, eventi, esercizi pratici.

Questo blog è ancora vuoto. A mano a mano verrà riempito a fondo e con soddisfazione. Per ricevere notifiche appena sfornate iscrivetevi:

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

 Poi rimanete connessi e tenetevi pronti…

Donna scollatura mani (Sesso Tra Sfigati)

Okay: pronti e con autostima in rialzo

STS