Esageratamente sexy (racconto)

pancia sexy

Le fantasie sexy possono andare laddove non si pensava minimamente

Questo racconto di Tracy Whitney  parla di fantasie dimenticate da tempo, pronte a esplodere nel presente verso chi non si immaginerebbe nemmeno un po’ sexy. Tutto ciò è perfettamente in linea con la filosofia di Sesso Tra Sfigati. Tracy Whitney a dispetto del nome anglosassone potrebbe abitare da qualche parte della nostra Pianura Padana… Buona lettura!

——————

Vanessa non aveva più di diciassette anni quando vide quell’immagine che ebbe a rivoluzionare le sue preferenze sessuali.

E non si trattava di un’immagine sexy, nemmeno un po’. Era una tavola di un giornalino a fumetti, una cosa che pareva non aver nulla di eccitante. Anzi.
La scena ritraeva un divanetto di un night club. Una ragazza in abiti succinti sedeva sulle ginocchia di un uomo dalla pancia prominente. L’uomo stringeva con una mano la vita della ragazza, con l’altra mano reggeva un sigaro, oppure un bicchiere. Il viso dell’uomo era gonfio.

Quella notte, Vanessa non dormì. Pensava al contrasto tra la figura esile della ragazza, e quella corpulenta dell’uomo. Pensava alla mano di lui, quella mano enorme che, Vanessa immaginava, sarebbe passata rapidamente su una coscia della donna, per poi risalire sotto la gonna cortissima, insinuarsi sotto lo slip, toccando ed esplorando. Il contrasto tra il corpo trasbordante di lui e la snellezza di lei eccitò Vanessa al punto di indurla a pensare alla coppia e a quel che avrebbero fatto per svariati giorni e notti a seguire.

Poi, pian piano, Vanessa smise di pensare a quell’immagine, fino a dimenticarsene del tutto.

Fino al giorno in cui lo incontrò. Non lo riconobbe, era Giacomo, un collega dell’ufficio. Un commerciale, con la sua brava valigetta di cuoio, la camicia e la giacca. Ogni tanto, invece della camicia, portava un pullover che si tendeva sul suo ventre gonfio. Vanessa si riferiva a lui chiamandolo “Il ciccione”, e lo guardava mescolando la simpatia a un leggero disgusto.

_________

L’orgasmo era il mare in tempesta, era il terremoto, era qualcosa che la faceva tremare…

_________ Continua a leggere

Le labbra di Marika (2)

labbra rosse

l’osservazione anche casuale delle labbra può portare al delirio

Sesso Tra Sfigati sostiene che un bel dettaglio può valorizzare l’intera persona. Pubblichiamo la seconda parte della storia di un’attrazione particolare, iniziata con un paio di labbra (leggi qui la prima parte).

Buona lettura, sperando poi che facciate più attenzione nei confronti del prossimo…

(Attenzione, questo articolo può contenere descrizioni di sesso esplicito, ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica)

Non ho ancora confessato a Marika che impazzisco per le sue labbra. Sono rimasto da solo con lei 20 minuti al bar mentre aspettavamo altra gente. Il pretesto era un aperitivo ed ero arrivato in anticipo. Miracolo: era in anticipo anche lei. Mentre parlavamo, fingevo di abbassare un po’ lo sguardo come si fa quando non vuoi fissare troppo qualcuno negli occhi e la guardavo lì, dove mi interessava guardare.

Lo faceva ancora! Si è assaggiata le labbra un paio di volte con la punta della lingua, ha socchiuso alcune volte la bocca sospirando, come se qualcuno (ho pensato io lì per lì) le avesse introdotto un dito nelle parti intime. Erano modi di fare che c’erano sempre stati. Marika aveva delle labbra sexy, le metteva in mostra ogni volta senza paura e io non me n’ero mai accorto, cazzo!

__________

Ha delle belle labbra però c’è pure il resto. Se ci trovassimo tutti e due nudi, perché non approfittarne?

__________

Quella meraviglia esaltava anche la lingua, che era piccola, a punta, scattante. La immaginavo muoversi freneticamente sulle mie part intime rigonfie, dopodiché avrei anche potuto finirla lì, felice di morire in quel modo. Continua a leggere

Francesca Cipriani vista da una 50enne incazzata

Francesca Cipriani

Francesca Cipriani (da: sologossip.com click sull’icona per l’immagine originale)

Lorenza Figini, autrice del fortunato Strafighi che te la fanno asciugare: Gabriel Garko questa volta ci delizia (nel suo stile sarcastico e senza vergogna) con alcune considerazioni nate guardando Francesca Cipriani, personaggio televisivo e modello hot troppo basato sulla chirurgia estetica, quindi non apprezzato da Sesso Tra Sfigati. Buona lettura (attenzione al finale).

—————–

Appartengo a quella generazione di donne che hanno marciato senza trucco e senza inganno per rivendicare diritti che solo 40 anni fa erano negati alle vaginomunite del nostro bel paese: sanità, divorzio, stato di famiglia.

Che ci crediate o meno esisteva ancora una cosa chiamata “delitto d’onore” e se venivi stuprata ti dicevano pure che se le gambe le avevi aperte eri consenziente. Ci siamo prese di tutto, legnate, sputi ed insulti (molto fantasiosi a dire il vero, l’ego maschile è un pianeta molto vasto).

Adesso siamo vecchie, menopausate, siamo troppo grasse o troppo magre, siamo rugose e non usiamo le cremine da 80 euro e quando entriamo in un ascensore non ci preoccupiamo delle eventuali goccine di urina perse. Lavatevi voi, maschi dal sudore estivo puteolente e con l’alito da discarica a ferragosto.

Continua a leggere

La parola “Inchiavabile” cancellata dalla lingua italiana!

uomo sovrappeso ma non inchiavabile

Inchiavabile? No, no, no, le parole sono importanti!

L’Accademia della Cruusca ha deliberato la cancellazione del termine Inchiavabile dagli aggettivi della lingua italiana.* Sesso Tra Sfigati, che si batte da sempre contro il concetto sessista di inchiavabilità, esprime soddisfazione.

Diciamo che ‘Inchiavabile’ può rimanere, ma è relegato a termine offensivo, vagamente razzista, un’iperbole che tende a sminuire la dignità delle persone attraverso la negazione di una vita sessuale

Questo ha dichiarato Mario Imbarcata JR Presidente dell’Accademia, aggiungendo:

“Inchiavabile” non è qualcosa che esista nella realtà, per tre motivi principali:

  1. Ogni persona è ‘chiavabile’ tecnicamente parlando poiché può fare sesso.
  2. Tante persone cui è stata affibbiata l’etichetta di inchiavabile, fanno sesso, hanno figli, eccetera. 
  3. L’inchiavabilità può derivare solo da un impedimento fisico.

 Riguardo al terzo punto, se dico che un paziente in terapia intensiva è ‘inchiavabile’ sto solo descrivendo un dato di fatto. Una volta rimessosi in salute tornerà chiavabile.

un lucchetto col cuore: nulla è inchiavabile

nulla è inchiavabile tranne rari casi specifici

Mario Imbarcato JR si è dichiarato scettico su eventuali cause legali per essere stati definiti ‘inchiavabili’.

Continua a leggere

Anche gli impotenti possono… (racconto di un lettore)

impotenza, calo del desiderio,

impotenza, calo del desiderio e disfunzioni erettive sono problemi

un lettore di Sesso Tra Sfigati ci invia un racconto sul tema dell’impotenza, del calo del desiderio, sui problemi erettivi e di come, a volte, in modo inaspettato, ci possa essere un’esplosione di desiderio.

Attenzione: contiene alcune descrizioni esplicite di sesso.

——————–

Ho sempre avuto problemi erettivi o anche di impotenza e per tale motivo la mia vita sessuale è sempre stata poco soddisfacente. Per me. Alle mie partner alla fin fine, poiché mi son sempre dato da fare, ho comunque potuto lasciare ottimi ricordi. Ora vivo con una donna da tanto tempo e, sebbene permanga l’intimità, la libertà e la gioia di stare insieme, l’erezione è diventata un problema ormai insuperabile.

Non ho più l’interesse sessuale, non sento più quel grado di lussuria necessario a un sano rapporto sessuale, nonché manca la voglia, perché manca la capacità, di donarsi all’altra per vederla felice, per sapere che è felice grazie a me. Basta poco per congelare la mia attenzione ormai: per esempio lei che indossa i calzoni lunghi. O lei che non mi bacia, non mi cerca con le mani. Il circolo vizioso così instaurato chi lo rompe più?

Forse per questo, mi innamoro di un’altra. Me ne vergogno profondamente, ma con lei sono davvero in paradiso. Fare l’amore con lei è un altro mondo, o forse è quel mondo che cercavo e non ho mai trovato. Basta la sua voce in corridoio, che mi viene duro da far male. E se l’abbraccio… so quello che vuole e glielo do subito, so dove e quando vuole essere toccata, senza che me lo chieda.

Continua a leggere

La Bella e la Bestia (quale farsi tra le due?)

la Bella e la Bestia

La Bella o la Bestia? Quale farsi? Potrebbe essere stata scelta la B…

La Bella e la Bestia? Un lettore che mantiene l’anonimato, ci racconta di quando si è trovato a dover puntare o sulla bella (la “strafiga”) o sulla bestia (la “inattraente”). Sesso Tra Sfigati è contrario alla discriminazione fisica, ed è per una sessualità raggiungibile e adatta a tutti, quindi fa un tifo accanito per la bestia. Vediamo com’è andata a finire…

(Attenzione, questo articolo può contenere descrizioni di sesso esplicito, ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica)

SCENDO GIU’ AL BAR… e vedo un’amica che non vedevo da tempo. E’ seduta con un’altra ragazza, sexy già a vederla da lontano. La mia amica è una che molti definirebbero “inchiavabile”, quella che al massimo fa simpatia.  Mi indica il pezzo di patata accanto a lei e mi dice: “Vedi, ho anche delle amiche fighe. Io e lei siamo come la bella e la bestia”.  La saluto normalmente, non faccio vedere nessuna bava alla bocca anche se la tipa è notevole.


Il pezzo di figa stava raccontando del tipo con cui è uscita ieri sera. Continua il racconto in mia presenza. Da come lo descrive è un coglione totale: noioso, ignorante, che dice sempre la cosa sbagliata al momento sbagliato. Sembra che sia l’ultimo di una serie di coglioni irritanti che capitano solo a lei.


Penso che non sia bello uscire con una che, per quanto figa sia, il giorno dopo ti sputtana allegramente con tutti. Penso che non sia un mostro di simpatia. Anzi che esca con te non per trombarti, ma per sputtanarti.
Una gran figa fredda che, in quanto strafiga, si permette quei comportamenti lì. La prospettiva mi irrigidisce un po’ i testicoli, sento del gelo nelle mutande, una difficoltà nascente a farmelo diventare duro.

L’eterosessuale che c’è in me la butta lì insistendo: “Dai, dai, dai, frequenta l’amica inchiavabile per avere qualche possibilità con quella super chiavabile! Dai, dai, dai!” “Zitto!” gli dico a muso duro. Gli spiego che potrebbe essere un trappolone: lei, con quel racconto ha mandato un segnale molto semplice: “Non ho ancora trovato l’uomo giusto, il prossimo potresti essere tu”. È così che si ingrossano le fila dei coglioni del giorno dopo. Infatti adesso ti sorride e tu sei preso! Continua a leggere

Le labbra di Marika

Labbra sexy rossetto

la semplice osservazione anche casuale delle labbra può portare a deliri che non ti saresti mai aspettato

Un solo dettaglio (in questo caso le labbra) è in grado di avere conseguenze incendiarie.

(Attenzione, questo articolo può contenere descrizioni di sesso esplicito, ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica. Testimonianza di Simone D. per Sesso Tra Sfigati):

Se penso a Marika penso alle sue labbra. Ho anche pensato che mi stia innamorando follemente di lei… e se anche fosse?

Quella volta è andata così: mentre mi parlava, a metà di una frase, si è passata la punta della lingua sul labbro superiore, come se lo stesse assaggiando. Poi, mentre parlavo io, è rimasta a bocca semiaperta. I denti premevano sulle labbra, in quella posa molto femminile che sembra precedere chissà quale misterioso godimento. Credo avesse sete e basta.

La fantasia prevedeva che lei ricambiasse. Se fosse successo sarei svenuto per l’emozione.

______

Però è successo un fatto fondamentale: non mi ero mai reso conto di quanto fossero carnose le sue labbra. Ero distratto dal suo viso non esattamente bellissimo. Marika aveva delle belle labbra e le usava in atteggiamenti da porca come se volesse mostrare la sua mercanzia.

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

La sera a letto ho iniziato a pensare a quali gioie avrebbero potuto procurami, baciandomi dappertutto. Ero arrapato da morire. Se si fosse chinata su di me, mi sarei contorto come una biscia, avrei urlato, sarei impazzito. Ho fatto l’unica cosa possibile: mi sono sfogato da solo, venendo come un pazzo. Una, due, tre volte di fila. Pensando: “un giorno lo farò tra le sue labbra”.

Che razza di passione fosse non l’avevo capito bene, ma era totale. Progetti futuri? Infilarle la lingua in bocca quando l’avessi incontrata. Prima il suo permesso, ovviamente, cui avrei risposto in un frazione di secondo. La fantasia prevedeva infatti che lei ricambiasse. Se fosse successo sarei svenuto per l’emozione.

Marika è una che ho incrociato 100 volte, con interesse prodotto in me quasi ridotto a zero. Adesso l’interesse era totalmente a 100. Qualcosa dovevo fare. Dovevo trovare il modo di restare soli, e poi provarci in qualche modo a qualsiasi costo.

Dopotutto mi ero reso conto, guardandomi bene allo specchio, che avevo le labbra carnose anch’io… (Continua)

Simone. D.

Segui il profilo Instagram SessoTraSfigati Vs Estetica:

Condividi articolo tramite i bottoni social qui sotto:

Quello che i bagnanti non dicono… seno cadente

Non c’è nulla che non vada, anzi…

L’estate è passata, ma ovunque ci siano ombrelloni, mare, piscine o saune chiunque passi viene sommerso di critiche dal gruppetto dei “gossippari”. Nel gruppo c’è sempre qualcuno che (senza dirlo) la pensa in modo differente. In questo caso vengono prese di mira le forme un po’ abbondanti su un costume ridotto, soprattutto il seno.  Subito dopo descriviamo i pensieri nascosti di chi applica i principi del Sesso Tra Sfigati.

Attenzione, questo articolo può contenere descrizioni di sesso esplicito, ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica.

VOCI CRITICHE:

Guarda, guarda che roba! Ma che costume si è messa? Forse per evidenziare le tette cadenti, non c’è altra spiegazione. E poi con quei fianchi larghi un bikini aderente è sconsigliatissimo, soprattutto alla sua età e con quei chili in più. L’unica è mettersi un pareo coprente … Anzi, un vestito da suora sarebbe meglio. Che patetica!

PENSIERO NASCOSTO:

Diciamola tutta: io vedo una gran scollatura pazzesca. Metà delle sue tettone escono fuori dal costume, rese ancora più gustose dal contrasto tra il bianco latte interno e il colore dorato dell’abbronzatura.

Lo stesso effetto che le si crea tra cosce, pube e ventre e che invita a toglierle tutto e ad andarle a fondo.

__________

… un viso pieno di efelidi, quasi fosse una ventenne.

__________ Continua a leggere