Quello che i bagnanti non dicono… seno cadente

Non c’è nulla che non vada, anzi…

L’estate è passata, ma ovunque ci siano ombrelloni, mare, piscine o saune chiunque passi viene sommerso di critiche dal gruppetto dei “gossippari”. Nel gruppo c’è sempre qualcuno che (senza dirlo) la pensa in modo differente. In questo caso vengono prese di mira le forme un po’ abbondanti su un costume ridotto, soprattutto il seno.  Subito dopo descriviamo i pensieri nascosti di chi applica i principi del Sesso Tra Sfigati.

Attenzione, questo articolo può contenere descrizioni di sesso esplicito, ma sempre improntate a una sessualità positiva e non pornografica.

VOCI CRITICHE:

Guarda, guarda che roba! Ma che costume si è messa? Forse per evidenziare le tette cadenti, non c’è altra spiegazione. E poi con quei fianchi larghi un bikini aderente è sconsigliatissimo, soprattutto alla sua età e con quei chili in più. L’unica è mettersi un pareo coprente … Anzi, un vestito da suora sarebbe meglio. Che patetica!

PENSIERO NASCOSTO:

Diciamola tutta: io vedo una gran scollatura pazzesca. Metà delle sue tettone escono fuori dal costume, rese ancora più gustose dal contrasto tra il bianco latte interno e il colore dorato dell’abbronzatura.

Lo stesso effetto che le si crea tra cosce, pube e ventre e che invita a toglierle tutto e ad andarle a fondo.

__________

… un viso pieno di efelidi, quasi fosse una ventenne.

__________ Continua a leggere