Le ballerine (scarpe) e la discriminazione di genere

Trans, Drag Queen e Travestiti: un popolo senza ballerine (scarpe)?

drag queen stupore

La ballerina no, non l’avevo considerata

Premessa: esiste una discriminazione sessuale attorno a quella che possiamo chiamare No Footer Zone (NFZ).

Di cosa si tratta? la NFZ è fatta di cose che possono diventare antisesso, quindi rovinare l’eccitazione sessuale. Sarebbero:

1. Piedi (se non della forma giusta) 
2. Caviglie (appena siano anche appena grosse)
3. Gambaletti (o calzini)
4. Ballerine (scarpe) senza tacco o con tacco bassissimo.

Le ballerine sembrano addirittura l’elemento più maledetto di tutti.

Come ha dimostrato Sesso Tra Sfigati, la No Footer Zone è sbagliata, poiché va contro la regola che: un dettaglio non deve mai rovinare l’insieme, ma l’insieme può valorizzarsi da un dettaglio.

Drag Queen e ballerine: rapporto impossibile?

Esamineremo poi anche Transessuali e Travestiti, adesso concentriamoci sulle Drag Queen che fanno spettacolo rappresentando la femminilità. Mentre le ballerine, appunto, sarebbero una mortificazione per la femminilità.

La conseguenza logica vorrebbe che non ci siano Drag Queen che si esibiscono con le ballerine.

Un momento! Eppure le ballerine (quando vengono intese come indumento antisesso) sono frutto di un pensiero discriminatorio. Fanno parte del cosiddetto “quadrilatero della morte sessuale” che comprende anche piede, caviglia, gambaletti, quella che abbiamo definito come No Footer Zone.  Continua a leggere