Patate che non lo fanno tirare: Kate Moss

Della serie: “Strafiga? No grazie”

Kate Moss leopardata

Kate Moss, qui un po’ intensa, un po’ Bardot, un po’ stravolta (da harpersbazaar.com click sull’icona per il link originale)

Sesso Tra Sfigati si batte per una sessualità normale e a portata di tutti, contro ogni tipo di insicurezza sul proprio aspetto fisico. Quindi è contro il concetto di “strafigo” o di “strafiga” così come ci viene propinato al giorno d’oggi. Dopo aver preso di mira Gabriel Garko, in quanto asciugatore vaginale, Sesso Tra Sfigati mette nel mirino la top model Kate Moss in quanto demolitrice di erezioni, raccogliendo il parere di un lettore:

———————

Kate Moss, adorabile Kate Moss, mi spieghi perché se al mattino mi sveglio e ce l’ho duro come il marmo, se penso a te rischio che mi passi l’erezione? Invece se penso a quella del bar sotto casa (alta 1 e 55 e normalissima) vado in bagno e in poche mosse rischio di venire?

Eppure hai quel viso unico al mondo, riconoscibile tra miliardi… Oddio, anche mio zio ha un viso unico al mondo, riconoscibile tra miliardi (se solo apparisse sulle riviste) non è questo il punto.

Tu hai quella combinazione di zigomi larghi, labbra sottili, denti piccoli, fronte spaziosa, occhi strani e sempre inespressivi. Se l’occhio vuole la sua parte, il tuo è vuoto come quello di un gabbiano che guarda il mare. Anzi, nell’occhio di un gabbiano ci si trovano molte più cose: sardine, volo, libertà, scogli, vongole.

Tu cosa lasci intravedere? Sfilate, sfilate, locali, sfilate, stilisti, noia, stravizi, shooting fotografici, yacht, sfilate, sfilate, sesso malato, Vogue, alcol. Malessere interiore, sfilate, Cosmopolitan, yacht, yacht, sfilate. Alla fine è tutto un po’ troppo noioso per avere un tiramento. Continua a leggere